• RR

Perdere il passato significa smarrire il futuro, sostiene qualcuno.
Ed ha ragione.
Si, ha pienamente ragione.

Ecco a Voi una bella collezione con la maggior parte dei numeri di RadioRivista, l’organo ufficiale dell’Associazione Radioamatori Italiani, a partire dagli anni 70 sino a giungere ai giorni nostri.

Sono inoltre presenti numerosi fascicoli del decennio 60-70, oltre a svariate altre interessanti pubblicazioni che riguardano il nostro mondo ed anche ad alcune riviste straniere, tra le quali spiccano parecchie copie di CQ DL, il corrispettivo tedesco di RR, curato dal Deutscher Amateur Radio Club (DARC).

Diversi testi che trattano la materia verranno man mano aggiunti, nelle prossime settimane.

Rosario IC8FEM ha provveduto con premura e solerzia a recuperare dalla libreria paterna il materiale in questione, mentre Salvatore IC8SQS ha ordinato ed accomodato il tutto esattamente come avrebbe fatto l’amico di sempre, il nostro amato Paolo IC8XIL.

Perché quando si fanno le cose con dedizione e cura, il marchio di fabbrica dell’indimenticabile XIL e del mitico SQS, il tempo non può fare altro che inchinarsi alle emozioni ed ai ricordi.
Ieri, oggi, domani.

Da qualche giorno la piccola Biblioteca di Sezione dell’ARI Ischia è quindi nuovamente a disposizione per i Soci e per tutti coloro che hanno curiosità di scoprire e/o approfondire il meraviglioso pianeta dei Radioamatori.

E perché no, magari iniziando a consultare RR del novembre 1984 dove si racconta di un collegamento da record effettuato tra l’Isola d’Ischia e l’Aspromonte, in 24 Ghz.

Già dalla copertina potrete individuare i protagonisti del superbo risultato, tra i quali spicca un giovane talento e pioniere che ancora oggi, dopo quasi quarant’anni, è ancora pienamente sulla cresta dell’onda radiantistica (e non solo di quella).
Altro che modernità, avanguardia e bau bau micio micio.

📡🌙

Buona Domenica a tutti Voi ed alle Vostre famiglie, Amici.
73!

🥂🥂

ARI Ischia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.